LEGGI E REGOLAMENTI
PRATICHE EDILIZIE - RISTRUTTURAZIONI MILANO ING. MADEO -
RSS

Post più popolari

DETRAZIONE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE
Pensiline e tettoie, serve il permesso di costruire
SANATORIA DI UN APPARTAMENTO
REGOLARIZZAZIONE PLANIMETRIA CATASTALE
RECUPERO SOTTOTETTO

Categorie

CONSUMO ENERGETICO
DIA E SCIA MILANO
INSEGNE MILANO
PRATICA SISMICA
PRATICHE COMUNALI
PRATICHE EDILIZIE
RECUPERO SOTTOTETTO
RIFORMA DEL CONDOMINIO
RISTRUTTURAZIONE
SANATORIA EDILIZIA
SENTENZE CASSAZIONE
SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO
powered by

Il mio blog

LEGGI E REGOLAMENTI

 
 
PER INFORMAZIONI E PREVENTIVI DI PRATICHE PER AUTORIZZAZIONE ALL'INSTALLAZIONE DI INSEGNE CONTATTACI
 
PER APPROFONDIRE VISITA LA SEZIONE  INSEGNE 
 
 
Leggi e regolamenti COMUNE DI MILANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Introduzione
 
In questa pagina è possibile trovare la normativa di riferimentoper l'esercizio della Pubblicità e per l'applicazione della relativa Imposta(ICP) nel territorio del Comune di Milano.
Le principali fonti normative di riferimento sono: il decreto legislativo507/1993, il Regolamento sulla Pubblicità e, per l'installazione di alcunecategorie di mezzi pubblicitari, anche le disposizioni del Codice della Stradae relativo Regolamento di attuazione.
 
La normativa generalmente applicabile alla materia èriconducibile a:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
  • circolare n. 3/DPF (Chiarimenti in ordine alle disposizioni relative all’imposta comunale sulla pubblicità ed al canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari introdotte dalla legge 24 aprile 2002, n. 75, di conversione del d. l. 22 febbraio 2002, n. 13, emessi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze);
  • legge dell'08/05/1998, n. 146(Disposizioni per la semplificazione e la razionalizzazione del sistema tributario e per il funzionamento dell'Amministrazione finanziaria, nonché disposizioni varie di carattere finanziario);
  • circolare del 17/03/1994, n. 10 (Chiarimenti sulle modalità di Applicazione sanciti nel Decreto legislativo 15 novembre 1993 n. 507 - Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni);
  • decreto legge del 22/02/2002 n. 13(Disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità degli enti locali);
  • regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e la tutela del decoro e dell'igiene ambientale (Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 118 del 6/11/2000 e successivamente modificato ed integrato);
  • regolamento COSAP;
  • elenco delle vie in categoria speciale;
 
 
 
 
 
Imposta Comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni
 
In questo caso i riferimenti sono:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
  • circolare n. 3/DPF (Chiarimenti in ordine alle disposizioni relative all’imposta comunale sulla pubblicità ed al canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari introdotte dalla legge 24 aprile 2002, n. 75, di conversione del d. l. 22 febbraio 2002, n. 13, emessi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze);
  • legge dell'08/05/1998, n. 146(Disposizioni per la semplificazione e la razionalizzazione del sistema tributario e per il funzionamento dell'Amministrazione finanziaria, nonché disposizioni varie di carattere finanziario);
  • circolare del 17/03/1994, n. 10 (Chiarimenti sulle modalità di Applicazione sanciti nel Decreto legislativo 15 novembre 1993 n. 507 - Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni);
  • decreto legge del 22/02/2002 n. 13(Disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità degli enti locali);
  • regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e la tutela del decoro e dell'igiene ambientale (Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 118 del 6/11/2000 e successivamente modificato ed integrato);
  • regolamento COSAP;
  • elenco delle vie in categoria speciale.
 
E' opportuno prendere visione delle pagine dedicateall'imposta sulla pubblicità ed al COSAP nello spazio "informazioni\pagare tasse e tributi"
 
 
 
Pubblicità di durata triennale - articolo 3.1 Piano Generale degli Impianti
 
In questo caso i riferimenti sono:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
 
Possibile anche, in alcuni casi, l'applicazione del
 
  • codice della strada e relativo regolamento di attuazione;
 
 
 
Pubblicitànon superiore a tre mesi - articolo 3.2 Piano Generale degli Impianti
 
In questo caso i riferimenti sono:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
 
Possibile anche, in alcuni casi, l'applicazione del
 
  • codice della strada e relativo regolamento di attuazione
 
 
 
Insegne di esercizio
 
La normativa di riferimento per le insegne è la seguente:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
 
Per determinate tipologie di insegna quali, ad esempio, le insegne"a bandiera" il riferimento è anche a:
 
  • codice della strada e relativo regolamento di attuazione
 
 
 
Manifestie pubbliche affissioni
 
In questo caso i riferimenti sono:
 
  • decreto legislativo 507/1993;
  • Regolamento comunale sulla pubblicità;(Originariamente approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 241 del 27/06/1994 e successivamente modificato ed integrato);
 
 
 
Limitazioni previste dal Codice della Strada
 
La disciplina delle limitazioni alla pubblicità sulle strade esui veicoli è contenuta nell'articolo 23 comma 2 del Codice della Strada dlgs30/04/92 n. 285 e nel regolamento di attuazione del Codice stesso.
E' vietata, in genere, l'apposizione di scritte o insegne pubblicitari e luminose sui veicoli.
E' consentita quella di scritte o insegne pubblicitarie rifrangenti, purché siaescluso ogni rischio di abbagliamento o distrazione nella guida per iconducenti di altri veicoli.
All'articolo 57 del dpr del 16/12/92 n. 495, si stabilisce che l'apposizionesui veicoli di pubblicità non luminosa è consentita unicamente se noneffettuata per conto terzi, a titolo non oneroso e se realizzata con sporgenzenon superiori a 3 centimetri rispetto alla superficie del veicolo.
 
 
 
Il Piano generale degli impianti ed il nuovo Regolamento
 
Dopo aver approvato, nel luglio del 2008, il nuovo Regolamentosulla pubblicità, innovando dopo quindici anni questo importante strumentonormativo, il Comune di Milano ha approvato, nel mese di ottobre dello stessoanno il Piano Generale degli Impianti Pubblicitari, completando in questo modoil quadro normativo relativo alla esposizione pubblicitaria in città.
 
Il nuovo Regolamento approvato nel 2008 ed entrato in vigore all'inizio del gennaio 2009, è stato successivamente modificato introducendoalcune importanti innovazioni.
 
In allegato è possibile trovare sia i vecchi Regolamenti del1994 e del 2009.
 
 
 
Allegati
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Approvato con Deliberazione del ConsiglioComunale n. 241 del 27 giugno 1994 e successivamente modificato e integrato.Abrogato | 182 Kb
 
 
Approvato dal CC con deliberazione 138/2008e successivamente modificato con deliberazione CC 272/2009 e sostituito daltesto approvato da quest'ultima | 402 Kb
 
 
 
 
 
 
Collegamenti